fbpx
  • LOGIN
  • Nessun prodotto nel carrello.

ATTESTATO DA 10 ORE

Valido per la formazione ed aggiornamento degli insegnanti.

CODICE SOFIA 42864


I gruppi sportivi forniscono esempi che possono aiutare coach, allenatori, conduttori di gruppi e manager ad osservare le dinamiche dei gruppi sotto un punto di vista sistemico. Il facilitatore di un gruppo, allora, è colui il quale possiede la capacità di vedere oltre e un sentire che lo portano a valorizzare gli aspetti che vengono spesso trascurati dai tecnici.
Formarsi, dunque, con la letteratura sportiva, oltre a preparare consulenti esperti nella facilitazione dei team, come figura di supporto allo staff degli allenatori, significa cogliere tutti quegli atti, sia i comportamenti che la comunicazione che possono

    • accrescere la motivazione,
    • diffondere la fiducia,
    • individuare, smontare e combattere la dilagante cultura degli alibi,
    • riconoscere e arginare gli effetti delle credenze limitanti,
    • accrescere il clima di coesione intorno a obiettivi carichi di senso e di significato.

Tra l’altro, il corso di formazione, organizzato in venti videolezioni, all’interno di ciascuna delle quali è riportato almeno un aneddoto tratto da avvenimenti sportivi noti, offre l’opportunità per riflettere sul valore simbolico degli eventi riportati e sul significato metaforico che rende applicabili i consigli a tutti i gruppi di lavoro.
Competenza centrale del percorso (e della figura che si intende formare), al di là di ogni tecnica che – ancora oggi e in tutti gli ambiti – mette in secondo piano l’uomo rispetto al ruolo (sia esso un atleta o un collaboratore in azienda), è l’intelligenza emotiva.
L’intelligenza emotiva, infatti, sovverte la gerarchia dei valori e riporta l’uomo, il suo benessere e il suo sistema di relazioni, in cima alle priorità e all’attenzione del facilitatore. Egli dovrà, allora, migliorare

    • l’ascolto,
    • la condivisione,
    • la partecipazione,
    • il clima d’accoglienza e
    • il comfort.

Dovrà, inoltre,

    • scoprirsi “leader risonante”,
    • valorizzare le emozioni dei membri del suo team e
    • far leva sulle sue doti empatiche,

per portare il collettivo all’eccellenza.
L’esempio sportivo, che rende divertente e scorrevole la narrazione dei contenuti, ha la funzione di illuminare rispetto alla visione dell’oltre nelle relazioni, con particolare riferimento al lavoro di gruppo.

Utile per arricchire la cultura sportiva e i suoi insegnamenti per la vita di tutti i giorni e per formarsi come facilitatore (da alcuni definito mental coach), tanto in ambito sportivo quanto in ambito aziendale, il corso è adatto a tutti e non richiede il possesso di conoscenze e competenze pregresse.

Programma del Corso

Unità didattiche
01 – Gruppi performanti la metafora sportiva 00:07:00
02 – Visione sistematica importanza dello sguardo 00:09:00
03 – Intelligenza Emotiva e performances di gruppo 00:12:00
04 – Oltre la tecnica 00:05:00
05 – La figura del facilitatore 00:08:00
06 – La cultura della responsabilità 00:08:00
07 – Importanza del contesto 00:09:00
08 – La cultura degli alibi 00:08:00
09 – Le credenze limitanti 00:07:00
10 – Il giusto atteggiamento mentale 00:04:00
11 – Obiettivi carichi di senso e di significato 00:07:00
12 – Valore simbolico degli eventi sportivi 00:08:00
13 – Il facilitatore e la distribuzione della fiducia 00:07:00
14 – Fiducia e comunicazione depotenziante 00:10:00
15 – Ancoraggio contestualizzato e condiviso 00:10:00
16 – Ancoraggio ed emozioni 00:05:00
17 – Ammettere gli errori 00:06:00
18 – Errore e resilienza 00:06:00
19 – La finestra di Johari 00:08:00
20 – La storia della Pennsylvania 00:06:00

Course Reviews

N.A

ratings
  • 5 stars0
  • 4 stars0
  • 3 stars0
  • 2 stars0
  • 1 stars0

No Reviews found for this course.

41 STUDENTI ISCRITTI

Carrello

Cerca un corso

 
X